Arancia meccanica

Nei giorni dello stupro

Quando lo strazio

Implorava la fine di tutto

Solo l’immenso potere

Della tua piccola mano

Ha fermato la mia

E a mani intrecciate

Ho riconosciuto il futuro

E lasciato la morte

A chi la vive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...